Chiedilo allo Zio – Puntata 6: La moda aiuta i Belli

Con naturale effervescenza ai limiti della esplosione, riporto la domanda postami da un lettore affezionato alla quale provvedo tosto a rispondere (la precedente domanda era QUI):

Ciao Zio,

sono Andrea e come ben sai nella vita faccio l’anatomo-patologo (con un po’ di consapevolezza in più), tra l’altro ho appena finito il corso intensivo di scuola radio elettra nella speranza che si liberi un posto da ministro -possibilmente delle varie ed eventuali-.

Sono sicuro che tu già conosci la tecnica della salita delle scale in retromarcia e vorrei sapere cosa ne pensi ed eventualmente se hai delle tecniche alternative visto che l’ultima volta che l’ho dovuta utilizzare ero in un posto pubblico e onestamente non ho fatto una gran figura.

Ti ricordo che abbiamo ancora una cena in ballo!

Con stima
Andrea

Ps. è venuto anche a me un terribile male ad un dito: soluzioni?

 

Caro Andrea,

innanzitutto complimenti per la tua scelta di diventare Ministro; certo ora è un po’ più difficile dato che bisogna essere tecnici anziché qualsiasi altra cosa, tuttavia il fatto che tu abbia compiuto i tuoi studi presso La scuola tecnica per eccellenza potrà solo agevolarti.

Detto ciò parliamo della questione delle scale in retromarcia: ritengo fondamentale spiegare brevemente in cosa consiste questa attività, che per alcuni è diventata professione, già nota e riportata dai poeti del distretto dei laghi. Continua a leggere “Chiedilo allo Zio – Puntata 6: La moda aiuta i Belli”

Lo Ziofujo alla Maxiavalanche di Cervinia

Dovete sapere che vostro Ziofujo, oltre ad essere grande maestro di vita con regolare licenza, pratica anche la disciplina della bici abbastanza in discesa. Proprio riguardo a questa pratica sportiva oggi vi racconto le mie gesta durante il uichend del 23/24 luglio, partecipando immeritatamente alla maxiavalanche di Cervinia.

Immeritatamente dato che non ho potuto applicare alla competizione la famosa petopropulsione, in quanto esplicitamente vietato dalla specifica norma di regolamento UCC di seguito

3bis – L’organisasion ve recorde que, vist que se traite de competision, il est vieté l’utilisasion de petopropulsion sur la bisciclet de montagne, surtout la petopropulsion silencieuse en combination avec accension de Zippo, car il est facil de flamber le concourent da dré.

Continua a leggere “Lo Ziofujo alla Maxiavalanche di Cervinia”

Chiedilo allo Zio – Puntata 5: La discesa problematica

In attesa di elaborare la risposta al suo quesito più recente, pubblico con entusiasmo al limite dell’escoriazione la domanda ricevuta qualche tempo fa da Andrea, detto Andre77, che aveva messo il vostro zio in una certa difficoltà:

‘Ciao Zio, mi chiamo Andrea e nella vita faccio l’anatomo-patologo senza saperlo.Avrei una domanda per te.So che, come me, sei un appassionato della pratica della muntanbaik e penso che ti sia capitato più volte di sentire parlare delle famigerate discese dove bisogna pedalare un sacco per andare avanti.
Ecco io mi chiedo perché se esistono discese dove si pedala, non esistono invece salite dove si sale per inerzia (escludendo a priori la petopropulsione e le 29)?

Ripongo molta fiducia nella tua esperienza e so per certo che potrai darmi una mano.

tuo Andrea

PS: se un giorno capitassi dalle mie parti avrei piacere ad invitarti a cena; magari potrei farti una visita per aiutarti a capire il motivo del dolore al dito che ti assilla da diversi mesi.’

Ciao Andrea,
devo essere sincero, la tua domanda mi ha messo in difficoltà.

Nel passato avevo risolto enigmi all’apparenza ben più complessi come quella volta che al planetario un tale con alito raccapricciante, guardando la riproduzione della volta celeste mi chiese, ahimé sospirando, ‘ma perché alcuni scienziati si ostinano nella ricerca di forme di vita intelligienti nell’universo?’ a cui risposi ‘Perché qui sulla terra non ne hanno trovate.’ e vuotandogli una bomboletta di Raid ammazza zanzare in bocca me ne andai sereno.

Continua a leggere “Chiedilo allo Zio – Puntata 5: La discesa problematica”